Buscar

ARANCINI SICULO-PUGLIESI

Descrizione: sono 5 anni che vivo col mio Amore, io sono pugliese e lui siciliano, quando ha capito che mi dilettavo in cucina mi chiese di fargli gli arancini... 
i miei primi arancini non furono un granchè, certo il ragù era buono, il formaggio filava, il riso era ben cotto e la panatura perfetta ma li feci grandissimi e tutto quel riso da mangiare prima di trovare il ripieno ci stufò...
ci riprovai un paio d'anni dopo con più esperienza in cucina, ma rispettai la ricetta e modificai le dimensioni... erano buoni e piacevoli da mangiare ma quel ripieno solo al centro ci dispiaceva così dovevo ideare un'altra modifica.
Tra kg messi su e poi dieta abbiamo sempre rinviato gli arancini ma la modifica l'ho messa in atto il 3 novembre
                                 
ho insaporito il risotto giallo con un pò di ragù e del formaggio del ripieno grattugiato e.... buonissimi, perfetti!
 

  • fare un ragù denso con il macinato e i piselli (soffritto di cipolla e passata)
  • lasciar raffreddare (ehm ho fotografato solo quando ancora fumava)


  • fare un risotto allo zafferano(solo riso, brodo e zafferano) lasciandolo però cotto al dente (quasi ben cotto)
  • lasciar raffreddare
                                                             


  • mescolare al riso qualche cucchiaiata di ragù e l'emmental grattugito


  • dopo aver amalgamato bene bagnarsi le mani e prelevare un pò di impasto da appiattirsi sul palmo della mano
  • metterlo da parte e farne un altro


  • al centro del secondo impasto appiattito porre un cucchiaino di ragù e un dado di emmental 


  • porci sopra il primo impasto appiattito e sigillare bene


  • appallottolare il tutto


  • ripetere l'operazione fino alla fine del riso


  • preparare una pastella fluida di acqua e farina (io farina di riso)
  • versare in un patto fondo del pangrattato (io panpesto di riso)e tenerne altro a portata di mano


  • immergere un arancino alla volta prima nella pastella


  • poi poggiarlo nel pangrattato e versarne sopra dell'altro


  • impanarlo per bene


  • e quando pronto porlo su un vassoio


  • quando sono tutti pronti mettere gli arancini in frigo per almeno 4 ore


  • friggere in olio profondo ben caldo ma a fuoco lento fino a doratura

Buonissimi!
Le dosi????
sul ragù abbondate pure perchè quello che avanza potete congelarlo e usarlo in tanti modi
come ad esempio degli gnocchi gratinati (qui la ricetta)

3 tovagliolini:

fantasie

Le arancine sicule pugliesi!

Valentina

Grazie... prendo il tuo commento per modificare il titolo ok?

sississima

troppo golosiiiiiiiiiiiii, un abbraccio SILVIA