Buscar

BRIGADEIROS BRASILIANI PER VALENTINO ROSSI

 Descrizione: sembrano classici tartufi, invece sono una golosissima bontà di latte condensato e cacao originari del Brasile... li ho scoperti per caso in un riquadro della rivista sale&pepe, perchè per Valentino Rossi? per partecipare al contest di Soribel

Io, un idolo ce l'ho avuto per tanti anni, parliamo pure di un decennio... è un idolo che mi è capitato senza cercarlo... avevo 13 anni, non sapevo quali fossero i miei sogni, in realtà ne avevo tanti e non sapevo per quali realmente lottare... inizio della vera adolescenza, la mente sempre in fermento, quando dopo un pranzo di un sabato in piedi davanti alla tv facevo un veloce zapping prima di spegnerla e capito sulle prove del motomondiale, non ci capivo nulla, non ne ero interessata ma il cronista pronunciava frasi che mi hanno compita, inquadravano un certo Valentino Rossi che a quanto pare era bravo in moto, andava veloce e prometteva bene.... ho provato ammirazione per quel ragazzo, si!, era da ammirare....
Il giorno dopo mi son messa d'impegno a seguire la gara, ho cercato di capire come funzionava, quali  fossero le regole...
da quel fine settimana io per 10 anni non ho perso una prova, una gara, un'intervista, un giornale, un libro... ho conservato, registrato e acquistato tutto quello che potevo... mi sono iscritta per anni al suo fanclub...
si io ero una fan di Valentino Rossi, non perchè portava il mio stesso nome (pensate lui Va-lentino corre veloce io Va-lentina sono lenta in tutto), nenache mi piaceva esteticamente, non ne ero follemente innamorata e se lo avessi incontrato non mi sarei strappata i capelli... io lo ammiravo per ciò che riusciva a fare della sua vita con la sua passione e mi è stato d'aiuto con la mia...
ho iniziato ad interessarmi al motomondiale, a capirne i meccanismi e tifavo per lui
 L'ho seguito in ogni vittoria, nelle poche sconfitte, nelle cadute... mi incantavo davanti ad ogni sua intervista o pubblicità e non perchè pensavo fosse un dio... sempre consapevole che fosse un ragazzo normale ma che ce l'aveva fatta a realizzare e vivere il suo sogno...
Tutti intorno a me ne erano a conoscenza, parenti, amici, anche semplici conoscenti mi chiamavano al tel per dirmi su che canale era, o cosa avevano visto in edicola, o si fermavano a chiecchierare di lui con me... sul cel di molte amiche io ero memorizzata con "vale46" e io firmavo ogni mia cosa con un 46 scritto tutto unito... qui il mio astuccio delle superiori
 o la firma che mettevo sui libri
sono stata in vacanza a Cattolica nell'estate del 2002 , Tavullia (suo paese natale) era vicina ma non sono riuscita ad andarci :-( in compenso mi sono accontentata di farmi fotografare accanto ad ogni suo cartellone



perchè dico che è durata solo 10 anni? non perchè la mia ammirazione per lui sia finita ma, ho smesso man mano di acquistare tutti giornali, ho smesso di registrare e da quando a 23 anni mi son trasferita per convivere col mio Amore, non sono più riuscita a seguire assiduamente le gare... ma no, non ho perso ammirazione neanche quando si è saputo dei suoi errori, perchè è umano...

Si, questo è un ricettario e quindi vi scrivo di questa golosissima ricetta (concluderò alla fine col contest ok?)

l'ho letta a pag 12 di sale&pepe di Febbraio 2012... leggendo gli ingredienti li avevo tutti, ma solo 100g di latte condensato, ma per un esperimento è sempre meglio economizzare quindi ci ho provato comunque e ne son venuti 5, avevo solo il cocco per decorarli e li abbiam mangiato in 2
ma ci sono così tanto piaciuti che alla spesa successiva ho acquistato il quantitativo giusto di ingredienti e delle scaglie di cioccolato bianco e della mompariglia per decorarli

Ingredienti per circa 20:

  • 400g di latte condensato
  • 30g di cacao amaro
  • 25g di burro
per decorare quello che preferite:
  • zuccheri colorati cristallizzati
  • codette di cioccolato
  • mompariglia
  • frutta secca tritata
  • farina di cocco
  • scorzette di agrumi canditi
-pirottini di carta
Procedimento:

  • in un pentolino mescolare il latte condensato col cacao e il burro
  • cuocere a fuoco lento finchè il composto inizierà a staccarsi dalle pareti (10-15 minuti)
  • versare il composto in un largo piatto e lasciar raffreddare
  • preparare i pirottini e le ciotoline con le decorazioni
  • ungersi le mani con del burro e prelevare un mucchiettino di impasto
  • appallottolare e far rotolare nella decorazione
  • porre nel pirottino
  • ripetere l'operazione fino ad esaurimento dell'impasto
  • conservare in frigo minimo 2 ore prima di servire
come vedete dal mio morso l'interno è una cremina semisolida davvero guduriosa
e sono il dolce perfetto da tenere di scorta in frigo sapete perchè?
un giorno in classe (quando andavo alle superiori) le mie compagne si sono rigirate una lettera, quando una finiva di leggerla la passava ad un altra...
a fine giornata mi accorsi che la lettera nessuna l'aveva passata a me...
nessuna volle dirmi il perchè e il cosa ci fosse scritto....
anni dopo la mia migliore amica mi rivelò che quando ci fu il boom di "carramba che sorpresa" scrisse una lettera per far in modo che io potessi fare un giro in moto con Valentino Rossi
bhè... mettete che tardi tardi quella lettera venga letta, questo è il vialetto di casa mia:
Valentino Rossi posteggerebbe la moto, si toglierebbe il casco e mi direbbe "so che te la cavi a cucinare è ora di cena...." io con la mia solita irruenta parlantina lo interromperei "ti invito volentieri a cena ma prima fammi fare un giro in moto... intanto gustati un brigadeiros al volo e rimettiti il casco"

ecco il perchè della scelta di questo dolce per questo contest :-)

3 tovagliolini:

Tina/Dulcis in fundo

e che idolo,piace molto anche a me Valentino,è bravissimo...e che dire di questi tartufini?sono la fine dell mondo...baci,buona -Festa dell'Immacolata:)

Rosetta

Valentina, per ora ho solo questa ricetta per il pane per tartine fatto nei tubi:
http://www.ilcortiledellematte.com/forum/viewtopic.php?f=14&t=5012
Penso comunque che qualsiasi pane in cassetta vada bene,oggi ho provato con la pasta del pane, ma il tubo non mi si è riempito completamente e in ogni caso, quei mezzi tubi di pane erano buoni e tagliati a fettine si presentavano bene.
Belli i tuoi bon bon, mi viene la tentazione di provarli.
Buone feste.
Mandi

Soribel

ahahahha!!! fantastico vale!!!
storia stupenda!! l'ho letta tutta d'un fiato!!
che roba che sei!! vera appassionata!!
eh ma con gli anni quasi tutto diventa così.. però che bella la cosa che han fatto le tue compagne!! bellissimo!!!
complimenti per tutto!
prendo la ricetta e la infilo tra le altre pochissime ricette che sono arrivate..
baci
sori